Tel. 049 963 06 26 | mail:info@prodotticapelli.net

Seguici anche su:

CAUSE E RIMEDI CONTRO LA FORFORA

CAUSE E RIMEDI CONTRO LA FORFORA
16
Dic

Spread the love

Cause e rimedi contro la forfora: tutto quello che c’è da sapere

Le scaglie di forfora bianca che si depositano sui vestiti scuri possono essere parecchio fastidiose. I nostri esperti di Prodotti Capelli, ci spiegano quali sono le cause della forfora e quali rimedi possiamo mettere in atto per porre fine a questo seccante inconveniente.

forfora

Tanto per iniziare desideriamo farti presente che non c’è motivo di essere imbarazzati per un po’ di forfora. Si tratta infatti di una condizione comune, che colpisce quasi una persona su due. Nella realtà dei fatti la formazione della forfora nei capelli fa parte di un processo naturale mediante il quale la pelle si rigenera. Questo processo consiste nell’eliminazione delle cellule morte dopo un ciclo di vita di circa 28 giorni per far spazio a cellule nuove. Siccome la maggior parte delle volte tali cellule morte sono troppo piccole per essere visibili ad occhio nudo non ci accorgiamo nemmeno dell’avanzamento di tale processo.

Lo shampoo solitamente è sufficiente ad eliminare le cellule morte. Esse divengono visibili solamente quando il cuoio capelluto ne produce in quantità molto elevata e questo non deriva necessariamente dalla disidratazione della cute. Infatti anche persone con capelli grassi possono soffrire di questo problema.

La comparsa di forfora è un processo normale, dettato dal naturale rinnovamento della cute. Come mai in alcune persone essa è più visibile?Il cuoio capelluto di ogni persona è popolato da un fungo chiamato Pityrosporon ovale. Quanto la quantità del suddetto fungo eccede un certo limite il suo processo metabolico finisce per irritare la cute, producendo un aumento della produzione di forfora. Inoltre la formazione di quest’ultima è strettamente correlata ad altri fattori, tra cui l’età e il clima. La scarsa esposizione ai raggi UV, soprattutto d’inverno, stimola la produzione di forfora. La cura quotidiana dei capelli a sua volta assume un ruolo fondamentale quando si parla di combattere i problemi di forfora. La presenza di forfora diventa eccessiva anche se i capelli non sono lavati con sufficiente frequenza e nella giusta maniera.Quando i problemi di forfora rendono necessario il ricorso ad un dermatologo?

Quando lo strato di forfora diventa cospicuo può produrre fastidiosi pruriti che spesso sfociano in un’irritazione della cute. Alcuni problemi della pelle come l’eczema e la psoriasi possono incrementare la formazione forfora, in questi casi è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo.

La forfora nei capelli e il prurito sono sempre collegati?

Forfora-Stress-700x597

No, una quantità moderata di forfora si manifesta senza evidenziare alcun sintomo. Solo all’aumentare di tale quantità è possibile incorrere in pruriti cutanei.

Lavaggi frequenti e acqua molto calcarea possono incrementare la formazione di forfora?

Le cause della forfora possono essere svariate. Il clima e le condizioni ambientali ne influenzano la produzione. Ad esempio, aria calda e secca abbinata alla scarsa esposizione alla luce solare d’inverno aumentano la forfora. Specialmente l’asciugatura con aria eccessivamente calda disidrata il cuoio capelluto con conseguente aumento del fenomeno. Ad ogni modo la qualità dell’acqua e la quantità di calcare presente non influisce significativamente perché, al contrario del sapone, i moderni shampoo puliscono e mantengono in ottime condizioni i capelli anche in presenza di acqua calcarea. La forfora che si manifesta senza ulteriori sintomi può essere trattata con successo nel lungo periodo utilizzando prodotti cosmetici specifici e shampoo adatti.

È possibile che una persona con i capelli grassi abbia comunque problemi di forfora?

Certo. Come ti abbiamo anticipato in precedenza, anche chi ha i capelli grassi può avere questa problematica con cui fare i conti. In presenza di ghiandole sebacee particolarmente attive, il sebo in eccesso produce l’unione delle cellule di forfora che però rimangono nei capelli.

È necessario continuare a utilizzare lo shampoo antiforfora una volta che si è risolto il problema?

No, con la giusta cura la forfora viene eliminata a tempo indeterminato. Non è necessario utilizzare lo shampoo antiforfora a vita se la situazione non presenta complicazioni più gravi. Sono disponibili prodotti con numerosi agenti attivi atti a combattere la forfora.

Gli shampoo antiforfora sono aggressivi sui capelli?

No, non c’è da preoccuparsi riguardo un uso regolare di tali prodotti. Anzi, è opportuno lasciare agire lo shampoo sui capelli per un paio di minuti prima di sciacquarlo. Questo permette ai principi attivi di avere il tempo necessario per svolgere la loro funzione. Inoltre ne raccomando un utilizzo frequente per eliminare la forfora che si accumula progressivamente. L’uso di tonici per capelli completano l’azione dello shampoo e ottimizzano i risultati, soprattutto quelli senza risciacquo sono molto efficaci allo scopo.

forfora1

Ecco i rimedi antiforfora più efficaci:

  • Evita ogni fonte di irritazione del cuoio capelluto come ad esempio lavare i capelli con acqua troppo calda, asciugarli in modo troppo vigoroso, usare pettini molto duri o utilizzare il phon con una temperatura troppo alta.
  • Una volta che si manifesta la forfora evita di fornire ulteriore stress alla cute stando alla larga da tinte, permanenti e trattamenti liscianti.
  • Se i tuoi capelli sono già secchi e disidratati lo shampoo antiforfora può accentuare tali condizioni. È quindi opportuno usare trattamenti protettivi e nutrienti dopo ogni lavaggio.
  • Abitudini alimentari scorrette o la presenza di stress continuo non portano alla comparsa della forfora, ma possono contribuire a peggiorare la situazione se già in atto. Cerca di evitarlo.